Psicologia del Lavoro

psicologia-del-lavoro

Il contributo dello psicologo, ed in generale delle scienze umane, alla sicurezza nei luoghi di lavoro è diventato essenziale poiché il D.Lgs 81/2008 richiede interventi nelle organizzazioni non più limitati ai fattori tecnico-ambientali, ma anche di natura comportamentale e culturale. Negli ultimi anni si sono affinate le metodologie e gli strumenti per prevenire e per intervenire nei casi in cui si crea una rottura degli equilibri “uomo-ambiente” e per progettare percorsi formativi volti a sviluppare l’assetto culturale della sicurezza.

imgpsicologia1                 imgpsicologia2

Aree di intervento
Valutazione rischio stress lavoro-correlato (valutazione e azioni correttive rivolte ai lavoratori e all’organizzazione)

Rischi psicosociali (valutazione ed interventi formativi)

Interventi legati al diversity management (discriminazioni di genere, età, provenienza da altri paesi, ecc.)

Risk cause analysis (analisi e valutazione delle criticità che hanno condotto ad un infortunio)

Formazione specifica :
Cultura della sicurezza (gli aspetti della percezione, della valutazione del rischio e le distorsioni culturali)

Comunicazione efficace in materia di sicurezza (aspetti della comunicazione interna e relazionale)

Behavior-Based Safety  (il protocollo per la misura e la modificazione dei comportamenti di sicurezza)

Formazione formatori in materia di sicurezza sul lavoro

Formazione su sviluppo risorse umane (leadership, comunicazione efficace, problem setting e solving, team building, comportamento assertivo)[/one_half_last]

 

144x144